Sulle orme di don Antonio Spalatro

A Vieste don Antonio Spalatro è molto amato. Lo ricordano con affetto tutte le persone di una certa età che lo hanno conosciuto e hanno frequentato il suo oratorio, la sua parrocchia. Anche tra le giovani generazioni il nome di don Antonio è noto, soprattutto perché legato alla ex scuola media intitolata a lui e diventata oggi “Istituto Comprensivo Rodari Alighieri Spalatro”.

Per approfondire la conoscenza di don Antonio e mantenere vivo il suo ricordo, l’Associazione Amici di don Antonio Spalatro e gli insegnanti di religione della scuola primaria, Mario Lorizio e Libera Rignanese, hanno organizzato due mattinate di formazione per gli studenti e le studentesse delle classi quinte dell’Istituto Comprensivo.

Il 27 e 28 novembre scorsi, due gruppi di bambini e bambine hanno camminato sulle orme di Don Antonio Spalatro, ripercorrendo le tappe della vita del giovane sacerdote viestano attraverso la visita ai luoghi che parlano di lui. Accompagnati da maestre e maestri, si sono recati presso la casa dove don Antonio è nato (alle spalle della Cattedrale, nella ex via Cimitero 1) e quella in cui è vissuto e morto (in viale XXIV Maggio 13), hanno visitato la parrocchia del Santissimo Sacramento col museo a lui dedicato, e la Cattedrale dove don Antonio ha ricevuto i sacramenti e dove oggi è possibile fermarsi in preghiera sulla sua tomba. Hanno ascoltato, curiosi e attenti, storie e aneddoti sulla vita di don Antonio raccontati da don Tonino Baldi, Chiara Spalatro e Isabella Pecorelli. Hanno infine seguito gli interventi del dirigente scolastico, prof. Pietro Loconte, e del parroco della Cattedrale, don Michele Ascoli.

Nel corso dell’attività è stato presentato agli alunni il nuovo sito web dedicato a don Antonio Spalatro donantoniospalatro.it, dove è possibile trovare tutte le informazioni, i documenti e le pubblicazioni che riguardano il Servo di Dio. Alunni e alunne hanno mostrato vivo interesse per la figura di don Antonio e hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa prendendo appunti e ponendo domande. Come ricordo dell’esperienza hanno ricevuto tutti in dono un segnalibro con l’invito a diffondere la conoscenza di don Antonio nelle proprie famiglie, a seguire i suoi insegnamenti e il suo modello di vita, a pregare per la sua glorificazione.

Si ringraziano tutti coloro che si sono adoperati per il successo dell’iniziativa.

Nessun commento

Non è possibile commentare l'articolo